Mary Quant

MARY QUANT

(1934; Inghilterra) È la stilista inglese che ha proposto per prima la minigonna (benché André Courrèges che nel 1964 aveva presentato abiti corti e linee a trapezio, ne rivendichi la paternità).

Insieme ad Alexander Plunket Greene, il suo futuro marito, inaugura la sua prima Boutique, chiamata Bazaar .

Il suo è uno stile giovane, ribelle e democratico, che insieme alla Beatlesmania (1965) è stato un elemento chiave della Swinging London. Questo stile cattura subito l’interesse dei giovani londinesi, in quanto smaniosi di cambiamenti dopo un periodo di conformismo.

I suoi capi sono poco costosi e osano moltissimo, si vedono gonne mozzafiato abbinate a collant ricamati a piccoli motivi o con fantasie molto accese e stivali alti. Utilizza anche materiali inediti, quale il Pvc (tipo di plastica), con cui crea una linea di impermeabili e di stivali. Anticipa la moda degli anni ’70 proponendo pantaloni scampanati e top senza maniche. Incomincia a incuriosire anche il mondo del cinema, del teatro e dell’arte e da qui inizia il suo grande successo. Il suo marchio è una margherita con cinque petali.

Approda anche negli USA, dove collabora con i grandi magazzini J.C. Penney, ma intorno alla fine degli anni ’70 vede scemare il suo successo, benché il suo nome esista ancora sul mercato e abbia comunque buone vendite.

1 commento
  1. genny
    genny dice:

    Your style is so unique compared to other people I’ve read stuff from. Thanks for posting when you’ve got the opportunity, Guess I will just bookmark this page.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *