Giorgio Armani

Stilista Giorgio Armani

Stilista Giorgio Armani

Giorgio Armani

 

Giorgio Armani nasce Piacenza l’ 11 Luglio 1934, il suo interessamento per la moda inizia nel 1957, quando viene assunto come buyer per “La Rinascente”; più tardi lavora per Nino Cerruti e poi come free-lance per diverse società: questo insieme di esperienze contribuiscono a formare il suo stile. Nel 1975, in società con Sergio Galeotti, fonda la “Giorgio Armani S.p.a.”, con una prima linea di prêt-à-porter sia per uomo che per donna; da questo momento sovrintenderà ogni aspetto della società, dal design al marketing all’incontro con i media.
Cambiano le esigenze, infatti ora si ha bisogno di capi funzionali per una vita pratica. Il target di donna delle prime giacche di Armani erano le donne manager appena uscite dall’esperienza femminista: perciò i capi sembravano divise, con una giacca di taglio maschile, semplice e senza pinces che permetteva di muoversi con comodità (sposta i bottoni e modifica le proporzioni tradizionali). Elimina anche i supporti interni (imbottiture e controfodere). Queste nuove giacche, cosiddette destrutturate, risultano quindi essere completamente diverse dai tailleur anni ’40.Lo stilista predilige i toni dei colori freddi: beige, grigio e il famoso “greige” (una nuova tonalità che è un incrocio tra il grigio e il sabbia/terroso); ma il colore più usato è sicuramente il “blu Armani”.
Armani è stato anche tra i primi ad accostare la pelle con camicie di chiffon e a creare cartelle colori atipiche.
Le sue maggiori ispirazioni derivano dal cinema in bianco e nero, da Greta Garbo e Marlene Dietrich, dall’atmosfera americana anni ’20/’30, ma anche dalla cultura araba, orientale in generale (di questo c’è traccia nei colletti alla coreana e dei cappotti tipo djellaba degli anni ’90).
Tre elementi caratterizzano il suo stile: mancanza di superflue decorazioni, una moda femminile spinta verso caratteristiche maschili e sobrie (tagli lineari e tinte tranquille quali beige, bianco e grigio) e infine un abbigliamento con elementi sportivi e anche formali, per potersi adattare alle diverse occasioni del giorno e della sera. Il gruppo Armani disegna, produce e distribuisce prodotti di moda, abiti, accessori, occhiali, cosmetici, profumi, mobili e complementi d’arredo con i seguenti marchi: Giorgio Armani, Armani Collezioni, Emporio Armani, Armani Jeans, A/X Armani Exchange, Armani Junior e Armani Casa.
Le sue creazioni sono definite di alta moda pronta, infatti riesce a coniugare la cura dei dettagli e la qualità dei tessuti tipici dell’alta moda, con la forte vendibilità del prêt-à-porter: così continua a conquistare sia i giovani che coloro che hanno bisogno di abiti più formali. Più in generale Armani è riuscito a rivoluzionare la moda mondiale, grazie alla sua giacca destrutturata e alla demistificazione dell’abito da sera attraverso il suo accostamento con scarpe basse, se non addirittura con quelle da ginnastica; mentre i disegni orientali sono stati tradotti in modo sobrio, senza esagerazioni.

 

Video intervista a Giorgio Armani

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *